Videosorveglianda

VIDEOSORVEGLIANZA (TVCC)

Per Televisione a Circuito chiuso (TVCC), si intende l'uso di telecamere che trasmettono il segnale verso specifici o limitati set di monitor e/o videoregistratori.
Gli impianti di videosorveglianza sono usati per sorvegliare aree che devono essere controllate in maniera meticolosa come, aeroporti, banche e basi militari.

Categoria:

Descrizione prodotto

GIS si avvale di partner a livello mondiale quali:

Questi sistemi oltre a costituire un valido deterrente per i malintenzionati, sono efficaci e di vitale supporto ai sistemi antintrusione, per individuare in tempo reale l’ingresso di estranei in proprietà private e facilitare la ricostruzione di eventi criminosi (rapine, furti, atti vandalici).

GIS opera da anni nel campo della progettazione e installazione di questi impianti a stretto contatto con i più importanti produttori di apparecchiature e software.

Per l’installazione di questi ultimi GIS si avvale della migliore tecnologia disponibile sul mercato e formula soluzioni di qualità atte a soddisfare le esigenze e le necessità di ogni cliente e settore merceologico.

I sistemi TVCC adeguatamente installati e dichiarati, rappresentano un utile mezzo di indagine e di prova una volta che un reato è stato commesso.

  • I sistemi analogici:
    L’avvento di nuove tecnologie hanno ormai definito datate tali apparecchiature. Le stesse possono elaborare unicamente segnali continui. È il caso, ad esempio, delle telecamere analogiche che producono segnali video trasmissibili (via cavo coassiale o via radio) a un monitor e/o un videoregistratore.
  • I sistemi digitali:
    Sono la nuova frontiera e si avvalgono di tecnologie basate su segnali numerici, adatti per essere elaborati da una telecamera IP oppure una Network camera che genera un flusso video digitale inviabile – tramite una rete dati LAN o WAN, wireless oppure cablata (per grandi distanze) – inviandolo ad un PC o ad un insieme più articolato di apparecchiature per la gestione. Le telecamere digitali hanno la possibilità di essere installate su supporti fissi oppure motorizzati, con controllo telecomandato dei movimenti verticali e orizzontali, come i vecchi sistemi analogici. Le immagini riprese, collegate al circuito televisivo del sito, sono visibili da qualsiasi postazione video e possono essere trasmesse a distanza. Sempre dall’esperienza dei sistemi analogici, è possibile in ambienti poco illuminati, installare luci ad infrarossi che emettono una luce invisibile all’occhio umano ma visibile alla telecamera. La registrazione in digitale delle immagini può essere continua (24 ore su 24) oppure può avviarsi in seguito a una segnalazione d’allarme. Uno dei sistemi più utilizzati è L’Analisi video: La sicurezza delle aree cosiddette “sensibili”, è di fondamentale importanza soprattutto se il bene da tutelare è l’incolumità delle persone e l’integrità di ambienti o dati che vi si potrebbero trovare all’interno. I software di analisi dei dati video possono ad esempio riconoscere un immagine classificandola come persona o oggetto oppure parametrizzano il soggetto per colore o targa. Questo accade perché inserendo in differenti punti del filmato dei segni, che rimandano direttamente ad un archivio in cui vengono inseriti dati provenienti da elaborazioni o altro tipo di fonte o archivio.